it en fr es ru ar ch

Silvio Cocco: Lettera aperta agli Imprenditori del settore del calcestruzzo

del 14/07/2016

LETTERA APERTA AL SETTORE
Firmata: GEOM. SILVIO COCCO


Aeternum, Aeternum Cal, Floortek Postension Team sono la nostra risposta vincente a questa crisi che sembra non finire mai, sono la risposta vincente che ci ha permesso e che ci permette di crescere in un periodo di estreme difficoltà in Italia e all’estero.

È una ricetta che ha voluto consapevolmente offrire un omaggio all’intelligenza imprenditoriale, intelligenza imprenditoriale troppe volte offesa da quello che costa meno e che può richiamare solo quello che costa maggiormente meno in un vortice senza fine che può portare solo alla morte dell’impresa.

Abbiamo scelto la ricerca, l’innovazione e con essa la durabilità delle opere, sicuri che solo questo possa rendere giustizia a coloro che si definiscono imprenditori.

La corsa al ribasso non può portare qualità e lo stimolo a sacrificare qualcosa, fosse anche il giusto utile per i più onesti, ma così si accetta un invito a vedere la propria azienda morire.

Abbiamo investito nella formazione, nella ricerca e sperimentazione, mettendo a punto prodotti e tecnologie nuove, mirate alla soluzione di problemi reali conosciuti da sempre, primo fra tutti la durabilità delle opere.

Abbiamo rinunciato a collaborare con tutti coloro che miravano solo ad un’immediata ed effimera sopravvivenza.

Abbiamo assicurato e tenuto in estrema considerazione quegli imprenditori che avevano rispetto per i loro beni, che chiedevano un aiuto a spendere bene i loro averi e certamente a quegli imprenditori che non erano alla ricerca di quello che costa meno ma che cercavano quello che costa il giusto.

Questo nostro modo di pensare ha portato frutti importanti negli ultimi 15 anni e il nostro gruppo ha saputo imporsi sul mercato con una serie di interventi che hanno lasciato il segno, ma soprattutto hanno tracciato un percorso vincente.

Nel maggio 2015 abbiamo festeggiato il decennale della prima pavimentazione Floortek in postensione in Italia, eseguita presso lo stabilimento TENAX di Sirtori ed è stato a dir poco emozionante ascoltare da chi di pavimentazioni industriali ne sa.

“Dopo dieci anni il pavimento si presenta come il giorno che ci è stato consegnato e non vi sono state spese di manutenzione né sulla manutenzione ma neppure nei mezzi che su di essa si muovono e non sono mai sostituite le gomme dei robot né dei muletti”.

Nell’ascoltare queste parole abbiamo avuto la consapevolezza di aver compiuto il nostro dovere, abbiamo avuto, se mai ce ne fosse stato bisogno, la conferma che la strada giusta da percorrere era quella. La soddisfazione testimoniata dal nostro cliente era il giusto prezzo della nostra opera.

Allo stabilimento TENAX sono seguite in dieci anni altre 600.000 mq di Floortek in vari altri interventi, come i centri logistici di Oppeano di Verona e di Carisio, lo stabilimento Melinda, i pastifici di Gragnano e la Molisana, la logistica di Capua, lo stabilimento Fimer ed altri ancora.
Ora siamo impegnati contemporaneamente in una logistica di Cesena 40.000 mq, nelle terme di Canino e nelle industrie grafiche Mercurio di Angri.

Nella cantina TABARRINI di Montefalco dove investiamo 11.000 mc di Aeternum Cal con un portafoglio di ordini che va oltre la fine dell’anno.

Direi non male per un periodo di crisi mai conosciuto uguale nel nostro mercato!

Abbiamo iniziato questo scritto dando un nome ad alcuni nostri progetti, chiamiamoli così.

Abbiamo affermato di aver pensato, oltreché sulla formazione, sulla ricerca di soluzioni di problemi conosciuti da sempre, o quasi, come la durabilità delle opere e proprio qui nasce Aeternum, un compound speciale che non è il caso di definire additivo, è un vero e proprio complesso di additivi che deve permettere di lavorare con un rapporto A/C che non superi mai lo 0.45.


•    Mi deve annullare ogni forma di ritiro
•    Mi deve garantire permeabilità all’acqua e al vapore
•    Mi deve anche in considerazione delle doti sopramenzionate, garantire una resistenza incrementata     quasi fino al 100% nelle condizioni ottimali
•    Mi deve permettere una lavorabilità superiore a S 5, eliminando ogni tentazione di aggiungere acqua.

Con Aeternum tutto questo è possibile, anzi è garantito.
Da qui nasce Aeternum Cal, quello che riteniamo debba essere il calcestruzzo con la C maiuscola, il calcestruzzo che deve essere impiegato in ogni occasione, dalle fondazioni alle strutture, ai pavimenti industriali e non.
Per noi è diventato in questi anni l’unico calcestruzzo e se lo stiamo impiegando su tutti i nostri cantieri, significa solo una leggera maggiorazione di costo iniziale che non solo si recupera con le prestazioni che si ottengono; ma è largamente inferiore ai costi che si dovrebbero sostenere per ottenere tutte le sue performance con altre vie.

Un circuito di seminari organizzati con Euroconference con Crediti Professionali per Ingegneri e Architetti ci sta consentendo di trasferire queste nostre esperienze al mondo tecnico laddove dovrebbero nascere le soluzioni, quelle soluzioni tanto attese dal mondo imprenditoriale.
Un imprenditore ha l’obbligo di andare avanti per se stesso e per la sua azienda non può accettare la staticità di un mercato votato al sacrificio.

Noi siamo imprenditori che il sacrificio lo usano per combattere la staticità, per raggiungere il successo.

« Indietro