it en fr es ru ar ch
Logo

SERIE TEKNAPLAST AE N-S

DESCRIZIONE

TEKNAPLAST AE N-S è un additivo plastificante, leggermente aerante, pronto all’uso per calcestruzzi estrusi (consistenza S1 – terra umida) e malte cementizie. Composto di opportuni polimeri modificati è indicato anche nei calcestruzzi alleggeriti per migliorare la compenetrazione alla pasta di cemento di: argilla espansa, polistirolo, perlite, vermiculite, sughero, etc.

TEKNAPLAST AE N-S confluisce agli impasti, in funzione del suo dosaggio, scorrevolezza, fluidità o superfluidità, evitando fenomeni di segregazione o separazione dei componenti.

CARATTERISTICHE

TEKNAPLAST AE N-S agisce disperdendo le particelle di cemento e le parti fini degli aggregati, riduce la quantità di acqua necessaria a bagnare la loro superficie e migliora la risposta alla vibrazione.

Per alcuni suoi componenti ad azione catalitica si ottiene una migliore idratazione delle particelle di cemento con conseguente incremento delle resistenze a pari rapporto a/c.

La presenza di micro-bolle d’aria stabilizzate migliora la reologia dei calcestruzzi a basso dosaggio di cemento facilitandone il pompaggio; si ottiene, inoltre, una maggiore stabilità di malte e calcestruzzi confezionati con aggregati leggeri.

L’effettiva quantità di micro-bolle d’aria inglobate dipenderà dal dosaggio dell’additivo, dalla quantità d’acqua, dalla viscosità del calcestruzzo e dall’energia di miscelazione.

VANTAGGI

L’impiego di TEKNAPLAST AE N-S nel calcestruzzo permette di ottenere, rispetto ad un calcestruzzo non additivato:

  • calcestruzzi più lavorabili, a parità di rapporto a/c, quindi grande economie nelle posa in opera;
  • riduzione del rapporto a/c, a parità di lavorabilità;
  • migliore risposta alle operazioni di vibrazione;
  • maggiore tempo di lavorabilità iniziale per un leggero ritardo di presa (non all’indurimento);
  • riduzione del bleeding e delle variazioni volumetriche dei getti allo stato fresco;
  • incrementi delle resistenze dei calcestruzzi a pari condizioni, anche dei magroni;
  • finiture superficiale perfette e facili da ottenersi;
  • riduzione della permeabilità e maggiore resistenza ai cicli di gelo e disgelo.

CAMPI DI IMPIEGO

  • calcestruzzi a consistenza terra umida, estrusi o vibro-compressi;
  • coadiuvante di pompaggio per calcestruzzi a basso dosaggio di cemento;
  • miscele con aggregati leggeri (argilla espansa, perlite, vermiculite, polistirolo, etc.);
  • malte da intonaco e da murature (in questo caso può sostituire la calce idrata).

Scheda tecnica DOP

« Indietro